Eleanor Roosevelt riteneva che Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni. I sogni devono essere perseguiti affinché diventino realtà.

Sogno una società che diventi un’opportunità per noi tutti. Sogno una civiltà democratica, libera e vicina alle richieste della gente. Un paese dove si possa mettere il cittadino al centro del processo democratico, in cui la politica sia un servizio per la gente e non il contrario. Desidero una comunità sicura e civile dove possano crescere forti e sicuri i nostri figli.

Solo così possiamo immaginare un futuro bello e prosperoso , un futuro in cui non ci siamo ingiustizie sociali e schiaffi al duro lavoro ed alla meritocrazia.

Assume un ruolo fondamentale la Politica , quella vera, libera e contro ogni forma clientelare. C’è tanto da lavorare perché ad oggi la politica intesa come arte nobile , mio malgrado, latita. Infatti, spesso, viene addirittura vista con diffidenza dalle persone oneste.

Questa diffidenza deriva dal malcostume ormai diffuso di chiedere al potente di turno un posto di lavoro piuttosto che una cosa utile per l’intera società. Per un tornaconto personale si vende, per pochi spiccioli, il progresso di un’intera collettività! Così la politica non è più un servizio per la comunità, bensì uno strumento atto al soddisfacimento dei più forti a discapito dei più deboli.

A tutto ciò io mi ribello, non posso e non voglio restare fermo sulla riva del fiume ad aspettare mentre i deboli soffrono.

Vorrei tanto che gli addetti ai lavori si passassero la mano per la coscienza e si ricordassero che oltre ai figli del potere esiste, anche e soprattutto, un’intera comunità costituita dai meritevoli figli di nessuno a cui va tutta la mia solidarietà ed il mio impegno affinché possano avere il futuro radioso che meritano.

Chi mi conosce sa che mi sono sempre schierato dalla parte dei più deboli , i cosiddetti “dimenticati”. I più deboli vanno tutelati , sono coloro ai quali la politica deve tendere la mano per ovvie ragioni di equità sociale.

Sono tanto ottimista ed alle persone bisognose chiedo di lottare e continuare a credere che il cambiamento sia possibile, chiedo a loro idee da proporre e forza per combattere … CHIEDO A LORO DI CREDERCI INSIEME A ME… PERCHÉ IL FUTURO POTREMMO ESSERE NOI !!!